Omaggio a Gualtiero Marchesi


La bellezza, come la perfezione, non si fa capire.
Il mio piatto più bello? Mi piacciono tutti.
Ma la solarità del riso e oro trovo che sia svettante.
È il piatto che meglio riproduce il mio concetto bellezza.
Essenziale, senza fronzoli.

Gualtiero Marchesi, Codice Marchesi. 2006

Il Riso, oro e zafferano è uno dei piatti di cui è intessuta la leggenda di Marchesi.
Un'icona così potente da essere diventata un marchio.
Una ricetta consolidata tanto da essere oggetto di studio per la difesa del diritto d'autore del cuoco,
la battaglia a protezione del lavoro di tutti i cuochi, iniziata da Gualtiero Marchesi che oggi la Fondazione continua.

Il Riso, oro e zafferano, che si può degustare nel ristorante Marchesi alla Scala a Milano e nel ristorante la Terrazza del Grand Hotel Tremezzo, viene proposto da alcuni allievi
per celebrare il Maestro della presente Cucina Italiana e per sostenere la Fondazione Gualtiero Marchesi.

Ecco chi ha deciso di inserire il piatto in carta in occasione dell'anno della cucina italiana nel mondo dedicato
proprio a Gualtiero Marchesi:

- ANDREA BERTON . Ristorante Berton a Milano

- RICCARDO CAMANINI . Ristorante Lido 84 a Gardone Riviera

- DANIEL CANZIAN . Ristorante Daniel Canzian a Milano

- ALFIO GHEZZI . Locanda Margon a Trento

- SILVANO PRADA . Ristorante La Veranda del Four Seasons Hotel di Milano

Un omaggio corale realizzato secondo il "canone" voluto da Marchesi, dal contenuto, la ricetta eseguita con rigore, alla forma ovvero il piatto con la banda nera e il filo d'oro, il cucchiao dorato disegnato da Marchesi, alla certificazione. Chi ordinerà il Riso, oro e zafferano riceverà l'attestato di autenticità numerato, garantito dalla Fondazione Gualtiero Marchesi.


03 Maggio 2018